sweeney todd

allora qua tutti sanno che venero Tim Burton e che la cosa più bella che potrebbe succedermi nella vita è andare insieme a lui in una bella cripta e disegnare dei gargoyle. oppure vestirmi da Sally e seguirlo in giro perdendo le braccia o le dita dei piedi… o intagliare zucche al chiaro di luna, roba simile.
quando ho saputo che gli era venuto in mente di fare un musical, mi sono subito un po’ spaventata (non c’è niente di peggio di vedere il tuo artista preferito produrre una cazzata). i musical mi danno da pensare… se Grease e compagnia bella mi hanno sempre pesantemente ripugnato, le cose tipo Fantasma dell’Opera, tetre e tormentate, mi piacciono sempre un sacco. col Fantasma ho pianto mezz’ora, sia vedendo il film (con Gerard-re Leonida-Butler che canta assai bene/è assai un bel vedere) che a Broadway, circostanza in cui sono stata trascinata fuori dal teatro in preda a una cupa disperazione.
e così, al primo trailer di Sweeney Todd, con Johnny che va in giro per Londra blaterando in fa maggiore e sventolando rasoi, mi era un attimo venuto da ridere… era abbastanza surreale….ma mi sbagliavo! (perchè si, anch’io sbaglio).

Sweeney Todd è un bellissimo film, anzi, bellerrimo. 
visivamente, è tutto quello che Tim Burton è bravo a fare… penso sia il film dove la sua impronta è più chiara, dove l’ambientazione è più curata. anche nella Fabbrica di Cioccolato la scenografia era spettacolare… ma tutte quelle tinte sgargianti, quegli scoiattolini allegri, non somigliavano allo stile originale di Tim come questo film. come colori e costumi, qui siamo su uno Sleepy Hollow andante, la differenza è che il cupo dell’ambiente finisce per entrare nei personaggi, modificando il loro aspetto e la loro natura.
Tim Burton è divertente perchè comunica tantissimo con il colore. Londra è cupa e senza speranza, vai con una bella colata di grigio e cenere. se ci facciamo caso, gli unici personaggi colorati sono Joanna (perchè è giovane e speranzosa… quando esce dalla casa del giudice, però, assume anche lei la tinta della città e si dichiara subito disillusa e poco ottimista… poverella) e quel fenomeno di Sacha Baron-Cohen… che è conciato come un pagliaccio perchè si fa passare per uno straniero, uno che non è originario di Londra. per il resto, troviamo colore nei flashback (dove Todd rievoca il suo passato felice) e nei voli di fantasia… mrs.Lovett sogna un futuro felice con Todd, in una sequenza SPLENDIDA, sia come costumi che come ambientazione: l’immaginazione li porta al mare, mentre lei si evolve, sembrando quasi una persona che gode di buona salute e vestendo in modo sgargiante, Todd rimane uguale e immerso nel non-colore, fisso nei suoi pensieri dolorosi e vendicativi (è sempre bianco, nero o grigio. l’unico colore che gli rimane addosso è il sangue).

come tutti i musical che piacciono a me, è una giga-tragedia. Johnny è bravissimo a fare i personaggi molto esagerati… qui è ossessivo, tormentato e cupo all’ennesima potenza. di solito non vado matta per i personaggi che sono mossi solo dalla voglia di vendicarsi (vabè, la Sposa di Tarantino è l’eccezione!), finiscono per diventare prevedibili e un po’ immobili. Todd, purtroppo, non ha altra ragione di esistere se non la vendetta, è bloccato nel passato, non si accorge quasi del mondo che ha intorno… nonostante tutto, la cosa non mi ha granchè disturbato perchè Johnny è molto bravo, molto interessante, in più, Todd di fatto cambia nel corso del film, diventa sempre meno controllabile e alla fine perde definitivamente le rotelle (non è detto che i personaggi si evolvano in esseri carini e coccolosi :D). è la cosa più bella del mondo quando un attore è in grado di far impazzire il personaggio così bene, invece di qualche spruzzo abbiamo fontane di sangue e alla fine del film, Todd ci sguazza dentro. splendido!
tornando al tragico, qua c’è da mietersi. non solo tutti sono cattivi, ma anche chi è innocente e puro, ne esce contaminato, la violenza e la tristezza si impadroniscono di chi sopravvive… giustizia divina o no, c’è ben poco da stare allegri.

cantano parecchio bene! l’unico che fa un po’ ridere è Alan Rickman… anche perchè io ho problemi e mi aspetto sempre che si metta a inveire contro Harry Potter e i grifondoro. Helena B-C (che nella Sposa Cadavere gorgheggiava come una folaga di mare zoppa) mi ha stupito… ha parti cantate molto difficili, veloci ed espressive… e ne esce molto bene. Johnny potrebbe anche ragliare come un ciuco costipato che a me non interesserebbe… mi pare sia un cantante spettacoloso, ma il mio giudizio non è obiettivo, in più sbavo perchè qua siamo tornati allo splendore di quando l’avevano conciato da Edward Scissorhands… e difficilmente mi ripiglierò.
temevo che le parti musicali sarebbero state ridicole… invece ci si abitua in modo molto naturale. penso che da qualche parte, l’inconscio sia capace di accettare gente che nella vita normale canta, balla e fa coreografie ululando alla luna.

ringrazio Tim per aver dato in mano i costumi alla Atwood (e vado in curva a tifare per un altro oscar… a cui è nominato anche Johnny, bella lì), per aver intriso il film di quell’umorismo nero e un po’ trucido che tanto mi piace, per il meraviglioso aspetto di Todd e per avermi sorpreso con un misto di nuovo (il genere) e vecchio (l’immaginario e la visionarietà) ben riuscito… e anche per il finalone distruttivo.

e guai a chi mi critica le fontane di sangue!

… che le recensioni serie stiano diventando un’abitudine?

9 commenti»

  Betta wrote @

lo vado a vedere domani! e anche se nn amo Burton sono proprio curiosa…..

  Karen wrote @

Non vedo l’ora di vederlo (*_*).

  cherrygrrl wrote @

Devo andarlo a vedere assolutissimamente! Ma quanto mi piacciono le tue recensioni?!

  MissMcBright wrote @

Io l’ho visto sabato.
Mi aspettavo qualcosina di piu,il problema è che non sono fatta per vedere i musical,proprio per questo motivo mi ha delusa.

hai un bel blog!,è da diverso tempo che ti leggo.Non avevo lasciato mai un commento!
ciao ciao

  divinapellegrina wrote @

Burton è un mito. Sto leggendo il libro, appena finito mi catafionderò a vedere il musical😉 speriamo bene. ^^

  Tania wrote @

ma ciaooo!!😀
sai che l’altro giorno in ufficio mi sei venuta in mentre scrivevo in century gothic? LOL
finalmente hai visto sweeney todd, così non avrai più sensi di colpa. sul serio sei stata a broadway?? ho capito bene?? beh, se è così… sappi che ti odio.😀
cmq, tornando all’argomento topi… per colpa di quel maledetto ratto del parma-reggio detesto i topi come non mai!
ps. scena nel negozio di scarpe=grosse risate. X°D

  DarkAryn wrote @

lo vedrò in questi giorni…speriamo bene…

Buona giornata!

  pilotino wrote @

anche questo lo segno nei film da vedere…
😉

  kusanagi wrote @

l’ho visto ieri sera, e’ semplicemente MERAVIGLIOSO, ancora devo riprendermi ….
Ho pensato anch’io al Fantasma, e anche al Rocky Horror, e a La sposa Cadavere … se dovessi reincarnarmi come uomo, sceglierei sicuramente Johnny Depp ….. :):):)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: